NÒT FILM FEST: INIZIA IL FESTIVAL DEI VISIONARI DAL 30 LUGLIO AL 4 AGOSTO.

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

NÒT FILM FEST: inizia il festival dei visionari dal 30 luglio al 4 agosto a Santarcangelo di Romagna

Film, documentari, anteprime in concorso e fuori concorso, opere originali e inedite e ancora masterclass, eventi e sperimentazione per una “festival experience” che si prospetta straordinaria. Sono queste le basi da cui parte la seconda edizione di uno dei festival di cinema indipendente più interessanti di sempre, il NÒT FILM FEST, che si terrà a Santarcangelo di Romagna dal 30 luglio al 4 agosto 2019.

La rassegna – che si occupa di eventi legati al cinema nazionale ed internazionale ma è anche strettamente connessa al territorio romagnolo in tutte le sue vesti, compresi l’arte culinaria e il paesaggio – propone 63 proiezioni programmate durante il pomeriggio nel Supercinema e la sera sullo schermo all’aperto, nell’arena del Parco Clementino di Santarcangelo.

Qui potete leggere il programma: NÒT PROGRAM.

Questi i workshop che si terranno durante la manifestazione, aperti anche al pubblico e non solo ai professionisti del settore:

31 Luglio 2019 – dalle 16 alle 17:30 @ Supercinema, SalaAntonioni
“Quando il videogame promuove il territorio”

1 Agosto 2019 – dalle 16 alle 17:30 @ Supercinema, Sala Wenders
“L’arte della fotografia di scena”

2 Agosto 2019 – dalle 16 alle 17:30 @ Supercinema
“Il cinema indipendente ai tempi di Netflix”

3 Agosto 2019 – dalle 16 alle 17:30 @ Supercinema
“La distribuzione indipendente”

4 Agosto 2019 – dalle 17 alle 18 @ Supercinema
“Dal viaggio dell’eroe al cinema di oggi”

Nell’appassionante festival saranno rappresentate 24 nazioni dei 5 continenti (41 registi uomini e 22 donne) e si contano 10 film, 53 short film, 38 anteprime per il territorio italiano, 12 quelle per l’Europa e 4 mondiali.

NÒT FILM FEST: inizia il festival dei visionari dal 30 luglio al 4 agosto a Santarcangelo di Romagna

Merita una segnalazione particolare il progetto “Vado al cinema e pulisco il mare” che consiste nel donare un euro per ogni biglietto venduto – il costo è di 6 euro – a favore di “Ama il mare” e Seabin Project con lo scopo di acquistare cestini da mettere in spiaggia, in cui mettere la plastica per riciclarla.

Presenze importantissime nei cultural partners sono quelle di Peter Baxter, co-fondatore di Slamdance, festival iconico dei circuiti americani indipendenti da 25 anni e “casa” per registi del calibro di Christopher Nolan e Rian Johnson, i fratelli Russo e Nolan Peli, ma anche Gabriela Rodriguez, produttrice venezuelana di “Roma”.

Altro connubio importante per il NÒT è la partnership con la californiana USC – School of Cinematic Arts. Al termine del festival, nell’università saranno proiettati alcuni film in gara scelti dai tre giudici designati per l’evento: Giuseppe Maggio, Eros Galbiati e Francesco Marioni.

CURIOSITÀ

L’idea brillante del nome della rassegna nasce dai fondatori del festival: Noemi Bruschi, Giovanni Labadessa e Alizè Latini, che vivono e lavorano da anni a Los Angeles e hanno deciso di reinventare la parola più gettonata di Hollywood – il NO appunto – e l’hanno trasformata in NÒT che in Romagnolo significa notte.

Perché è di notte che i sognatori sognano festival come questo e di giorno lo trasformano in realtà.
Perché il NÒT FILM FEST rappresenta la generazione di chi non accetterà il no come risposta ma avrà il coraggio di rischiare ancora e di sognare sempre.

Noi ci saremo! Vi aspettiamo a Santarcangelo!
Ps: seguiteci sui social per close ups!

Il Direttore,
Domenico Simonetta

 

Share.

About Author

Leave A Reply