AMICIZIE TOSSICHE? NO GRAZIE! GOOD VIBES ONLY!

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Pic by Day Pham x Unsplash – “Persone tossiche? No grazie! Good Vibes Only!” – CandyPop Mag

I Professional Organizer come me, hanno tra le loro parole di uso comune decluttering.

In inglese il verbo cluttering significa mettere in disordine.
Può essere anche un sostantivo – clutter – che significa cianfrusaglia. La desinenza de- sia davanti al verbo che al sostantivo fa assumere alla parola il significato contrario quindi mettere in ordine, liberarsi dalle cianfrusaglie.

Nella maggior parte dei casi questa parola si usa quando si ha a che fare con degli oggetti di cui dovremmo liberarsi perché totalmente inutili: il vestito che non indossiamo più dalla quarta liceo, la bomboniera del matrimonio del nipote dello zio di terzo grado, il vaso finto cinese che la nonna ci ha tenuto a regalarci… cose così insomma!

Marie Kondo nel suo best seller Il magico potere del riordino (a cui si è ispirata la serie Netflix Tidying up!) sostiene che dovremmo conservare solo ciò che ci trasmette gioia (in inglese spark joy, nell’indossarlo, nel maneggiarlo, nel guardarlo…).

Pic by Allie Smith x Unsplash – “Persone tossiche? No grazie! Good Vibes Only!” – CandyPop Mag

LE RELAZIONI PERSONALI

Viene quindi spontaneo chiedersi se lo stesso valga anche per le relazioni interpersonali.

Premesso che le persone non sono oggetti, sono la prima a riconoscere che a volte ci sono relazioni nella nostra vita che non ci trasmettono gioia, anzi a volte a dirla tutta ci sono relazioni che riconosciamo come dannose (qualcuno le definirebbe tossiche) e delle quali sarebbe bene liberarsi al più presto.

Alcuni esempi?
I lagnosi, ovvero quelli che si lamentano sempre di tutto e di tutti; gli esaltati, cioè quelli che sembra facciano a gara con voi sia nel bene che nel male (se avete prenotato una vacanza a Cortina loro ne hanno prenotate due; se avete mal di testa loro hanno la cefalea cronica); le sanguisughe, ovvero quelli che succhiano tutte le vostre energie (e spesso riescono a tirar fuori il peggio di voi, come pettegolezzi acidi e invidia).

Inutile dirvi che se il vostro attuale fidanzato fa parte di una di queste categorie fareste meglio a liberarvene immediatamente!

A differenza degli oggetti non è detto che dobbiamo proprio eliminare queste persone dalla vostra vita (magari tra di loro ci sono amici d’infanzia a cui vogliamo bene) ma possiamo pensare di limitare la loro frequentazione e aumentare il tempo dedicato alle persone che spargono gioia attorno a noi!

Scegliamo bene le persone che ci circondano: possono definire la qualità della nostra vita!

Simona Bergami

Share.

About Author

Amo viaggiare, scattare foto, cucinare e mangiare; leggo, scrivo ma sono anche Netflix dipendente! Sono diventata Professional Organizer perchè nel tempo che mi rimane devo lavorare e gestire casa, marito e cane... ma senza perderci troppo tempo! ;-)

Leave A Reply