TORNARE IN UFFICIO: SEI AZIONI PER FARLO ALLA GRANDE!

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Pic by Jeshoots x Unsplash – “Tornare in ufficio: sette !” – CandyPop Mag

Il ritorno in ufficio dopo le vacanze può essere decisamente traumatico.
Onde evitare di ritrovarvi a piangere sulla tastiera come in una vecchia pubblicità – ma sempre attuale! – di una nota compagnia di crociere, ecco alcune facili azioni che potete svolgere ogni mattina per cominciare bene la giornata in ufficio.

1. IL PC

Regolate il monitor, dritto, all’altezza dei vostri occhi.
Procuratevi alcune salviette per pulire gli schermi elettronici e una bomboletta ad aria compressa per soffiare polvere e sporco che si annidia nei buchi della tastiera.
Lavorare con strumenti puliti e igenici è meglio!

2. ORGANIZZARE LO SPAZIO

Prendetevi qualche minuto per sistemare matite, post-it, graffette, ecc. Niente è più irritante di essere di fretta e non trovare al volo qualcosa o dover dare un punto di cucitrice e trovarla scarica…
Se vi accorgete che sono presenti cose inutili, esaurite o non funzionanti approfittatene per eliminarle.

3. AUMENTARE LA LUCE

Meglio se naturale per riposare gli occhi, ma se non è possibile sistemate una lampada efficace.

4. FOCALIZZATE I VOSTRI OBIETTIVI

Stilate la to-do-list la sera, prima di andare a dormire e rivedetela al mattino per decidere da dove iniziare.
Tenetela a portata di mano: se verrete interrotti o sarete tentati di procrastinare una incombenza noiosa, rileggerla vi aiuterà a rimettervi “in carreggiata”!

5. “MANGIATE LA RANA”

Ovvero “fate subito la cosa che vi rompe di più”.
Potrebbe essere quella più difficile o quella più noiosa, in ogni caso fatela subito. Una volta liberati – anche e soprattutto psicologicamente – la giornata sarà decisamente in discesa!

6. DUE MINUTI

Tutte le attività che richiedono meno di due minuti per la loro esecuzione – una email veloce, una telefonata… – fatele immediatamente e non pensateci più!

Simona Bergami

Share.

About Author

Amo viaggiare, scattare foto, cucinare e mangiare; leggo, scrivo ma sono anche Netflix dipendente! Sono diventata Professional Organizer perchè nel tempo che mi rimane devo lavorare e gestire casa, marito e cane... ma senza perderci troppo tempo! ;-)

Leave A Reply