AVVENTURA O PIANIFICAZIONE: TU DI CHE VACANZA SEI?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Se siete di quelli che da 15 anni siete ospiti fissi della pensione Bellavista di Pinarella di Cervia vi basterà alzare il telefono, ma se come me amate l’on the road allora la musica cambia…

Ho amici che acquistano un biglietto e vanno, senza prenotare, senza acquistare una guida turistica, senza sapere esattamente cosa vedere.

La pianificazione

Per me la bellezza del viaggio inizia quando ne studio la pianificazione.
Intendiamoci, non sono Furio il marito di Magda (ve lo ricordate il personaggio di Verdone?) che decide al secondo pipì in autogrill e pause caffè, ma cerco di evitare situazioni (per me) odiose come presentarsi davanti ad un museo… chiuso (se solo mi fossi accertata prima degli orari!!) o di scoprire (a casa) che dietro un angolo in cui sono passata c’era un ristorante fantastico che mi sono persa.

Il mio primo passo è acquistare una guida e individuare con una lettura sommaria i “mai più senza”, ovvero quei monumenti o bellezze naturali o quelle pillole di stil of life che sono imperdibili. Cerco di capire se realmente sono interessata, se viaggio con il cane escluderò posti dove lui non può entrare, infine individuo i giorni di possibile visita.

Il secondo passo è procurarmi una mappa da scarabocchiare e disegnarci sopra tutti i punti di interesse.
Vedere nero su bianco dove sono collocati, mi aiuta a colpo d’occhio nell’individuare le distanze tra uno e l’altro: nel caso di un viaggio on the road potrò decidere dove prenotare di conseguenza gli hotel, nel caso di una città potrò dividerla in quadranti (o in quartieri) e visitarne 1-2 al giorno.

Ovviamente integro cosa vedere chiedendo consigli ad amici che sono già stati in quella destinazione o con letture su siti specializzati: spesso sono una miniera di chicche imperdibili non contenute nelle guide!

Cerco di non riempire mai troppo la singola giornata in modo da avere anche spazio per l’improvvisazione, il consiglio estemporaneo di una persona locale con cui chiacchiero casualmente, o semplicemente poter stare seduti in un bar a prendere un tè o un aperitivo e gustare l’atmosfera del posto.

E tu come viaggi? meglio avventura o pianificazione?

Simona Bergami

Share.

About Author

Amo viaggiare, scattare foto, cucinare e mangiare; leggo, scrivo ma sono anche Netflix dipendente! Sono diventata Professional Organizer perchè nel tempo che mi rimane devo lavorare e gestire casa, marito e cane... ma senza perderci troppo tempo! ;-)

Leave A Reply