TANK GIRL: DONNE CHE FANNO SQUADRA ANCHE NELLA MUSICA

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Quando abbiamo l’abbiamo scoperto non potevamo credere ai nostri occhi: finalmente una realtà tutta italiana – ma con un respiro internazionale – che supportasse le artiste donne a 360 gradi! 
Ecco l’intervista a Kiara Laetitia, founder di TANK GIRL MEDIA GROUP!
ps: tenetele d’occhio!

Partiamo dal nome e dalla creazione di questo nuovo progetto! Come nasce l’idea?

Tank Girl Media Group

KIARA: L’idea nasce dalla volontà di essere un punto di riferimento per artiste, di fornire un supporto alla carriera a 360 gradi con un approccio da donna a donna. Tank Girl Media Group è, infatti, una casa discografica con distribuzione digitale e fisica, un management, un consulente d’immagine, un ufficio stampa, un’agenzia di booking e un’agenzia digital con particolare attenzione ai social media e il loro ottimale utilizzo e crescita. Come vedi, forniamo davvero un supporto completo ad un’artista che lavora con noi.

Come possono le artiste contattarvi e prendere un appuntamento con voi?

K: Il sito è in fase di lavorazione www.tankgirlmediagroup.com. Per il momento, ci possono contattare tramite l’email tankgirlmediagroup@gmail.com, oppure prendere un appuntamento tramite Facebook oppure Instagram

Cosa cercate in un’artista, in una band o in un progetto?

K: Unicità e al contempo commerciabilità. Un’artista deve essere riconoscibile, ma al contempo muoversi bene nel suo tempo. Dovrebbe avere quell pizzico di originalità e di commercialibilità – deve cioè essere ‘vendibile’ nel mercato musicale. Per quanto mi riguarda poi deve avere anche testa, le idee chiare su cosa comporta lavorare professionalmente ad un progetto.

Opererete solo in Italia o anche all’estero?

K: Lavoriamo con tutto il mondo, con particolare attenzione all’Europa e Stati Uniti per il momento.

Anche se le donne fatturano più degli uomini nell’industria musicale (parliamo sia di artiste che ti executive), incontriamo ancora forti pregiudizi. Cosa pensate si debba fare per cambiare questa situazione oggi?

Kiara Laetizia – Tank Girl Media Group FoundHer

K: Purtroppo le donne fatturano più degli uomini solo ad alti livelli e quando lo fanno vengono tacciate di vendere il proprio corpo per la carriera. Questo con gli uomini non succede – raramente ho sentito dire di un uomo “ha fatto carriera perchè è andato a letto col capo”. Sono spesso le stesse donne a fare certi commenti, creando un circolo vizioso di invidia e mancanza di supporto tra donne stesse. Questo succede in diversi settori lavorativi e non solo nello spettacolo.

In più, quando una donna inizia ad avere le rughe, il mercato discografico la considera meno vendibile rispetto ad un collega uomo, accorciandone potenzialmente la carriera.

A mio parere, occorre un cambiamento culturale e questo richiede generazioni. Quello che oggi possiamo fare è lavorare sodo senza preoccuparci di chi ancora giudica in base ad una gonna o un seno.
Al contempo, dobbiamo parlare apertamente di sessismo tramite l’arte, i social media e ogni mezzo a disposizione. Penso che oggi in Italia sia meglio di 50 anni fa, perché almeno si parla del problema e c’è più consapevolezza.

DONNE CHE SUPPORTANO LE DONNE: questo è l’assioma in cui noi di CandyPop Mag crediamo profondamente. Cosa ne pensate?
E perché secondo voi le donne continuano a entrare in competizione tra di loro invece che “giocare” nella stessa squadra?

K: Anche noi crediamo fortemente in questo! Tank Girl nasce proprio a questo scopo! Penso che un po’ di sana competizione sia naturale, succede anche tra uomini. L’importante è che rimanga una competizione sana e non ecceda mai. Per fortuna qualcosa sta cambiando e ci sono sempre più realtà come CandyPop e Tank Girl gestite da donne a supporto delle donne. Oppure ci sono anche webzine per esempio gestite da uomini a supporto del mondo femminile. Piccoli grandi cambiamenti, gocce che piano a piano diventeranno un oceano.

Kiara Laetizia – Tank Girl Media Group FoundHer

SOMETHING ABOUT KIARA

Di cosa mi occuperò in TANK GIRL MG: Etichetta, management, consulenza d’immagine e digital.
3 cose che amo: musica, pizza, mare
3 cose che odio: ipocrisia, essere sotto stress, caldo umido
1 canzone per iniziare la giornata: In The End – Linkin Park
La canzone che non posso smettere di ascoltare in questo periodo: Keep Going – Linda Varg
Un posto nel mondo: Giappone
Un libro: The Fountainhead di Ayn Rand
Un aforisma I believe in: I wasn’t born to follow

CandyPop Mag Squad

Share.

About Author

Comments are closed.